5 mete di viaggio per festeggiare Halloween

festeggiare Halloween

La notte di Halloween, che deriva dall’espressione inglese All Hallows´Eve o Notte di Tutti i Santi, è anche conosciuta come la Notte delle Streghe o Notte dei Defunti.

E’ una festa di origine celtica che gli immigranti irlandesi hanno trasmesso ai nordamericani a metà del 1800 e che è stata influenzata dalla festività cristiana del Giorno di Ognissanti. Si festeggia la notte del 31 Ottobre, principalmente negli USA, Canada, Regno Unito e Irlanda, anche se negli ultimi anni i festeggiamenti di Hallowween si stanno diffondendo in tute le parti del mondo.

Ecco alcune idee per festeggiare Halloween con dei viaggi da paura in luoghi oscuri e carichi di mistero.

 

1. Salem, Massachusetts (USA)
Divenuta famosa per i suoi processi e le sue condanne a morte per stregoneria è la meta ideale per respirare l’atmosfera ricca di stregoneria di questi luoghi. Durante tutto il mese di Ottobre a Salem si organizzano tantissimi eventi per festeggiare Halloween, ricostruzioni di veri e propri processi alle streghe, visite alle più famose case stregate e balli in maschera. Verrete trasportati nel passato più oscuro e misterioso con visite guidate notturne nelle zone più segrete e misteriose della città illuminate dalla luce di tantissime candele.

2. Il castello di Bran, Transilvania (Romania)
Se pensiamo alla Transilvania, subito ci vien in mente il più famoso vampiro della storia, il Conte Dracula. Il Castello Bran, che è stato la casa del terribile Vlad l’Impalatore a cui Bram Stoker si è ispirato per il famoso Conte Dracula è la gita perfetta per festeggiare Halloween in Europa nel famoso castello di Dracula. Il terribile Vlad è divenuto famoso ed ha generato una serie di leggende per le incredibili torture e sofferenze che infliggeva ai suoi nemici. Potrete visitare il castello attraverso i corridoi e i passaggi segreti dove il vampiro rincorreva le sue vittime.

3. Edimburgo, Scozia
Numerosi fantasmi sono stati avvistati nel castello di Edimburgo durante la sua lunga e tumultuosa storia, tra questi il più famoso è un suonatore di tamburello senza testa e una dama del secolo XVI che fu bruciata in un falò. I passaggi sotterranei della città che è possibile visitare con visite guidate notturne sono infestati da streghe e da fantasmi e pare che un tunnel sotto la Royal Mile sia abitato da un pifferaio spettrale che scomparve secoli prima in quelle zone e che in alcune notti tenebrose è possibile sentire risuonare per le vie della città immersa nell’oscurità la sua musica.

4. Venezia e Poveglia, Italia
Festeggiare Halloween in un luogo carico di atmosfera e di segreti dal fascino incredibile come la la Laguna di Venezia è il modo migliore per lasciarsi trasportare in una atmosfera carica di mistero. Tra le varie leggende e segreti che circondano la città di Venezia, il più famoso è quello che fa riferimento a Cà Dario, un palazzo sul Canal Grande, pare infatti che non solo tutti i proprietari del palazzo ma anche gli affittuari siano morti di forma violenta o improvvisamente. Tra le ultime vittime di questa incredibile serie di morte si segnala il bassista dei Who John Entwistle.

festeggiare halloween

Un luogo dall’atmosfera altrettanto sinistra nella laguna è Poveglia, divenuta tristemente famosa come l’Isola della Quarantena perché durante la Peste Nera tutte le vittime furono mandate a morire su questa isola. Intorno all’isola e ai sui suoi morti nacquero tante leggende legate a una oscura essenza malevola radicata in profondità sull’isola. Nel 1922 a Poveglia infatti venne eretto uno strano edificio la cui funzione è ancora oggi sconosciuta, alcuni ne hanno perfino negato l’esistenza. Negli archivi storici si fa riferimento ad una casa di riposo per anziani, ma le testimonianze nel corso degli anni ed alcune vicende fanno pensare più ad un edificio per malati di mente, un vero e proprio manicomio. L’edificio venne smantellato nel 1946, ma gli anni in cui esso fu attivo furono i più ricchi di avvenimenti e avvistamenti inquietanti. pare infatti che i pazienti venissero tormentati dalle anime dei morti di peste. I loro racconti non vennero mai però presi sul serio ma furono una scusa per soddisfare i sadismi del direttore del manicomio, che la leggenda ci descrive come un sadico lobotomizzatore.

5. Oaxaca, Messico
Se cerchi un luogo più autentico e meno commerciale, ti consigliamo di andare a Oaxaca in Messico per festeggiare Halloween che i messicani chiamano “Il giorno dei morti”. Le strade di questa città si trasformano in una festa colorata piena di musica e allegria, che mescola tradizioni cristiane con riti preispanici con tantissimi spettacoli di vario tipo.
Seguendo le più antiche tradizioni e leggende Maya ed Atzeca, ogni persona si maschera e va a visitare i cimiteri locali. Tutte le strade della città sono addobbate a festa con fiori teschi e scheletri. Questa celebrazione è molto sentita in tutto il Messico, ma la più famosa e particolare si svolge nello Xócalo, la piazza più importante di Oaxaca, dove si celebra una festa che dura fino alle prime luci dell’alba piena di cibo, musica, allegria e tanta tequila.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*