Berlino: Il quartiere di Friedrichshain

Berlino Friedrichshain

Alternativo, accattivante, vibrante, giovane … In questo quartiere conosciuto come “Fashionshain” si respira lo spirito ribelle di Berlino, nei suoi mercati delle pulci, negozi vintage, club e luoghi dove emerge la fusione e la contaminazione.

Ristrutturato dopo la seconda guerra mondiale, Friedrichshain è il luogo ideale per il pranzo e per bere qualche cosa a prezzi accessibili. Le fermate della metro più vicine sono Frankfurter Tor e Warschauer, ma è più consigliabile noleggiare una bicicletta e tuffarsi nel quartiere dal Titanic Karl Marx Allee o attraversando il ponte più famoso di Berlino, Obenbaümsbrucke, che unisce Friedrichshain e il vicino distretto di Kreuzberg. Costruito da Otto Stan nel XIX e ricostruita da Santiago Calatrava nel 1994, le sue luci al neon simboleggiano il gioco sasso-carta-forbici e quindi l’arbitrarietà con cui si concedevano permessi per passare da ovest a est. Se proseguiamo per Warschauer Strasse svoltiamo a destra in Revaler Str. troviamo Cassiopea, una vecchia fabbrica trasformata in uno degli spazi più rappresentativi multifunzionali dell’anima trasgressiva della capitale tedesca. I mercati, locali clandestini, teatri alternativi, una parete da arrampicata e anche un gigantesco skatepark si alternano a graffiti e tribu urbane di Berlino.

Per mangiare, il Ritrovo è il posto ideale. Servono antipasti gustosi e pizze a prezzi ragionevoli. In questo enorme spazio le pareti comprese quelle del bagno son interamente ricoperte da disegni e messaggi. Per chi preferisce sapori più esotici allora meglio puntare sul Datscha, un ristorante russo che ricorda una casa di campagna sovietica.

Per un tè o un caffè e gustare una deliziosa fetta di torta non si può non andare al Cafe Cortado, una caffetteria con molto charme e alla moda.

Segnaliamo inoltre Kaiserschnitt, un parrucchiere alla moda la cui atmosfera un po’ retrò ci trasporta negli anni 60. In una strada accanto troviamo un bar molto particolare Kaufbar, qui tutti gli oggetti ed i mobili che si trovano al suo interno sono in vendita e si possono acquistare: sedie, quadri e perfino le tazzine del caffè.

Ci sono moti negozietti di vario genere ciascuno con il proprio stile. Il Chapati Design è il paradiso per gli appassionati dell’hippie-chic. Tra le 16 e le 20 si svolge l’Happy Hour. Da Gobi si trovano più di 70 varietà di cocktail a prezzi economici. Per dormire, l’hotel Michelberger è un’ esperienza unica, giovanile, originale e chic. La sua posizione è fantastica.

Infine non si può non andare al 39 di Rosenhalter Str., una delle zone più cool del Mitte, per immergersi in un’atmosfera alternativa. In questa carrellata di grafiti vivace e colorata troviamo il Kino Central, che proietta i film in versione originale. Accanto, per gli spiriti più audaci troviamo un locale dove si suona musica dal vivo. E per un po’ di cultura, Il centro Anna Frank espone una mostra interattiva molto interessante.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*