Come avere un sedere piatto indossando i pantaloni giusti

sedere piatto pantaloni giusti

Da sempre, i punti critici delle donne sono stati rappresentati da fianchi e lato B, ma per fortuna l’abbigliamento viene in aiuto con capi strategici, in grado di migliorare l’estetica anche quando il fondo schiena non è naturalmente perfetto.
Un sedere piatto per molte è un mito a cui aspirare, dove per piatto si intende tonico e sodo. Accanto a esercizio ginnico e cura dell’alimentazione, si può giocare in maniera furba con il taglio giusto dei pantaloni, che consentirà ad ogni lato B di esprimere il meglio di sè.

I pantaloni perfetti per un sedere molto magro
I problemi non si presentano solo quando il sedere è troppo abbondante e burroso, ma anche quando al contrario è troppo magro e piccolo. In questi casi un pantalone largo o a palazzo finirebbe per svilire ulteriormente un sedere già ridotto e poco presente, mettendo ulteriormente in risalto la mancanza di sostanza. Al contrario, un pantalone aderente, che fasci bene la zona del gluteo e possibilmente a vita bassa, farà risaltare un sedere piccolo, rendendolo otticamente piatto e sodo. Anche un jeans skinny, un pantalone stretch o uno affusolato ma capace di abbracciare bene la gamba e il gluteo, regaleranno un profilo armonioso alle magre e valorizzeranno anche la silhouette longilinea e slanciata, senza accentuare la scarsa presenza del lato B.

E per i sederi generosi?
Quando il sedere appare piuttosto generoso e pieno, non è assolutamente necessario nasconderlo sotto maglioni extra-large e camicie abbondanti, purché si sappia quale linea di pantaloni scegliere per renderlo otticamente più piatto e meno sporgente.
In questi casi risultano perfetti quelli a vita alta, perché armonizzano la figura mettendo in risalto il punto vita e contenendo adeguatamente le curve del lato B.
Allo stesso modo bisogna evitare i pantaloni o i jeans a vita bassa, perché se si è in sovrappeso si rischia di mettere in risalto un girovita non proprio da vespa, distogliendo lo sguardo da un sedere pieno ma comunque attraente.
Inoltre, è importante utilizzare anche modelli di pantaloni a gamba dritta e, in occasione di ritorni di stile, anche quelli a zampa perché permettono di bilanciare eventuali fianchi dalle dimensioni importanti con la zona dellecaviglie.

Un fondo schiena capace di attirare l’attenzione, che sia maschile o femminile, può incidere parecchio sull’autostima, facendo sentire attraente anche una donna non propriamente magra.
D’altronde negli ultimi tempi si è dimostrato ampiamente quanto anche le donne curvy sappiano essere belle e sensuali, dunque l’accento su un sedere piatto e tonico anche se generoso, rappresenta senza dubbio una conquista delle donne formose.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*