Cosa vedere a Zanzibar

zanzibar

Zanzibar è un angolo di paradiso con spiagge perfette fatte di sabbia bianca che si fondono in acque azzurre cristalline, un’isola incantatrice che affonda le radici nella millenaria storia africana, ma è anche un paese multietnico e cosmopolita.

Stone Town (la capitale)
Vale la pena rinunciare a una giornata di mare per vedere la città principale dell’isola, patrimonio Unesco dell’Umanità. Il suo fascino è nascosto dietro un senso apparente di caos e fatiscenza: in numerosi edifici si riconosce ancora lo stile coloniale inglese mixato con l’architettura swahili e molte case hanno delle bellissime porte intarsiate, tipiche di Zanzibar, ma dall’influenza indiana e araba.
Vi consigliamo di fare una passeggiata nel mercato di Darajani, caratteristico, vibrante e pieno di spunti culturali e culinari. A Stone Town potrete perdervi nelle vie del centro città; ammirare moschee, abitazioni tradizionali arabe e bazar; assaggiare cibi locali e acquistare le famose spezie di Zanzibar.
Con la sua moltitudine di siti storici, con i suoi pittoreschi mercati e con le tante visite guidate, Stone Town ogni giorno è ricca di attività, tra queste Town non si dovrebbe perdere una cena o un pranzo nel ristorante Mercury ; un luogo, lo dice il nome stesso, che vuole rendere omaggio al sublime Freddy Mercury , nato proprio a Zanzibar nel 1946 . Qui ci sono tanti interessanti suoi reperti sparsi in tutto il bar.

zanzibar stone town

Nungwi
Sulla punta a nord dell’isola, è un piccolo paesino dalla spaiggia che, secondo noi è la spiaggia più bella di Zanzibar. Ci sono numerosi ristorantini dove cenare e diversi locali sulla spiaggia dove terminare le serate in compagnia, magari attorno ad un fuoco.

Maree
Sulla spiagge di Kiwengwa e Pwani Mchangani, che costituiscono una delle strisce di sabbia più lunghe dell’isola (costa orientale), è un fenomeno che si può osservare ogni sei ore. Quando la marea è bassa per raggiungere l’acqua bisogna percorrere qualche decina di metri su un fondale melmoso, ma il paesaggio ha un che di spettacolare e unico. È l’occasione per fare lunghe e passeggiate immersi nella calma di tutto quello che sta intorno.
La bassa marea è anche il momento migliore per andare a vedere la barriera corallina. Ci si può camminare sopra e vedere coralli colorati, stelle marine verdi, blu, rosse, spugne e pesci. Vi portano i pescatori locali per una decina di euro con le loro barche tipiche (ngalawa) costruite con un pezzo unico di tronco di mango.

Forodhani Gardens
Situati a Stone Town, i Giardini Forodhani si trovano proprio sulla costa e sono il luogo ideale per una perfetta, rilassante passeggiata serale ; qui , la gente del posto prepara gustosi piatti locali e c’è una grande atmosfera conviviale tra residenti e viaggiatori che, tutti allo stesso modo, desiderano gustare le delizie della cucina locale .

Le piantagioni di spezie
Zanzibar è conosciuta anche con il soprannome di “isola delle spezie”. Questo nomignolo è dovuto al fatto che tutto l’arcipelago è stato in passato una delle tappe principali per il commercio di spezie tra l’occidente ed il mondo arabo-asiatico. Se la natura vi incuriosisce qui vedrete dove e come crescono la vaniglia, lo zenzero, il cardamomo, la citronella, ma anche frutti come banana, mango, papaia, passion fruit, jack fruit, manioca.

The Old Fort
La Fortezza Vecchia è l’edificio più antico di Stone Town. Questo storico edificio è situato sul lungomare di fronte ai Giardini Forodhani L’Old Fort fu costruito nel diciasettesimo secolo e il suo scopo era quello di difendere l’isola dagli attacchi dei portoghesi, oggi è un posto per vedere i resti della ex fortezza, il cortile nel centro vende merce locale e c’è anche un anfiteatro in cui gli eventi si svolgono quasi tutte le sere.

zanzibar the old fort

La Foresta di Jozani
Consigliamo questa Foresta agli appassionati di natura e di animali. Oltre alla maestosa vegetazione tropicale, qui potrete vedere (se siete fortunati) qualche esemplare di Scimmia Colobus (specie endemica) e di Scimmia Sykes. Le possibilità di escursioni e passeggiate nel Parco sono davvero numerose. Non vi resta che scegliere quella che preferite.

zanzibar Jozani

Mare e sport acquatici
Per gli amanti del mare e degli sport acquatici a Zanzibar c’è l’imbarazzo della scelta. Pemba, Nungwi, Kizimkazi, Paje, Mangapwani e moltissime altre spiagge incantate vi aspettano per permettervi di godere del meglio della Costa di Zanzibar, bagnata dalle acque cristalline dell’Oceano Indiano e baciata dal caldo sole africano.

Snorkeling e le immersioni
Zanzibar è un luogo eccellente per praticare le immersioni e lo snorkeling . Ci sono molti luoghi nell’isola dove si può fare una “puntatina” per praticare quello che è il vostro sport preferito: per lo snorkel il posto consigliato è Pemba Island da Nungwi. Per arrivarci si navigherà per Pemba su una tipica barca dhow di Zanzibar e già questa è un’esperienza in sé.

Lingua di sabbia
Ormai qui tutti la chiamano Nakupenda, che nella lingua locale significa “Ti amo”. È una lingua di sabbia che emerge dal mare di fronte a Stone Town quando c’è la bassa marea. Al porto della città ci sono molte imbarcazioni disposte ad accompagnarvi qui e ad organizzarvi anche un pranzetto sulla spiaggia. L’acqua passa dal trasparente all’azzurro e la sensazione è quella di essere su un’ isola deserta nel bel mezzo all’oceano. All’estremità della lingua di sabbia si possono vedere le due correnti di onde scontrarsi l’una con l’altra.

zanzibar lingua di sabbia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*