Cos’è l’Acquafitness

Acquafitness: un'attività divertente e un toccasana per il fisico e la mente

Cos'è l'Acquafitness

L’acquafitness è un insieme di attività motorie che si praticano in acqua sia per fare sport che per riabilitare il fisico.

Gli esercizi sono simili a quelli delle discipline da palestra ma si svolgono più lentamente perché si è immersi nell’acqua, elemento che offre resistenza e, al tempo stesso, una parziale assenza di gravità: ciò vuol dire che i muscoli vengono esercitati in maniera più intensa ma non vi è il pericolo di traumi. Ecco perché l’efficacia di queste attività è parecchio superiore rispetto a quelle che si praticano in palestra.

Chi può praticare l’acquafitness

L’acquafitness è un’attività che può essere praticata da tutti, anche da chi non sa nuotare, da chi è in gravidanza o da chi ha un’età avanzata, basta scegliere la disciplina più adatta alle proprie esigenze tra le tante proposte: è proprio per questo che il numero di piscine dedicate a questo sport è in continuo aumento. Inoltre, è anche divertente perché spesso ci si allena a tempo di musica e, in alcuni casi, anche utilizzando degli attrezzi specifici. I benefici legati a questa attività sono molti:

  • aumenta il tono muscolare e la resistenza fisica
  • migliora le funzioni circolatorie e dell’apparato respiratorio
  • combatte la cellulite e l’adipe localizzato
  • è un’attività antistress che regala un senso di benessere fisico e mentale

Le attività di acqua fitness

L’Acquagym: è la ginnastica in acqua normale praticata a tempo di musica.
L’Acqua Step: si pratica utilizzando uno scalino posto sul fondo della vasca.
L’Acqua Spinning: in questo caso si usa una cyclette speciale, la idrobike.
L’Acqua Dance: si pratica ballando a ritmo di musica.
L’Acqua Aerobic: è come la tradizionale aerobica con esercizi e coreografie.
Queste sono solo alcune delle discipline proposte dell’acqua fitness, che è un mondo sempre in continua evoluzione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*