Le proprietà del caffè verde

Caffè verde: tutto quello che c'è da sapere

Caffe Verde

Alzi la mano chi non abbia mai sentito parlare, almeno una volta nella propria vita, di tutte le benefiche proprietà del caffè verde. Probabilmente, nessuna. E sì, perché i benefici del caffè verde sono davvero noti a tutti e pubblicizzati sempre più spesso.

Ma ci siamo mai chieste cosa sia in realtà questa bevanda quasi “miracolosa”?

Il nostro caffè verde, dal colore così caratteristico, si ottiene dalla miscela di diversi tipi di caffè crudi che, a differenza di quelli impiegati solitamente, non vengono torrefatti. Il mancato processo di torrefazione, infatti, consente ai semi di restare nel tradizionale colore verde brillante e di mantenere inalterate tutte le proprietà a essi connesse. Per quanto concerne le proprietà del caffè verde, o green coffee per dirla all’anglosassone, esse vanno distinte in due gruppi, quelle millantate e quelle reali. Soprattutto negli ultimi tempi, infatti, si parla del caffè verde come di un potente alleato nella lotta contro i chili di troppo e l’obesità. Nonostante la massiccia presenza di acido clorogenico, tra gli antiossidanti più potenti in natura, l’Autorità Europea per la sicurezza alimentare non ha riscontrato alcun potere dimagrante all’interno dei chicchi di caffè verde. Attenzione, però. Ciò non vuol dire che il caffè verde sia da bocciare. Anzi. Le sue proprietà benefiche sono tutte da sfruttare al meglio per tenere alto il nostro sano indice di vita.

I vantaggi e le proprietà del caffè verde

Dal sapore intenso e dal colore caratteristico, il caffè verde può essere impiegato al posto di quello che beviamo ogni mattina o per una pausa dolce tra una faccenda e l’altra. La sua quantità di caffeina, decisamente più bassa di quella contenuta nel caffè tradizionale, legata all’acido clorogenico, si smaltisce in modo più rapido e veloce, senza causare bruciori di stomaco o fastidiosi episodi di tachicardia. I chicchi del caffè verde, inoltre, costituiscono una miniera di benessere. L’acido ferulico, l’acido tannico e l’acido clorogenico contenuti nel caffè verde si riscontrano in misura maggiore rispetto a quelli del caffè torrefatto. E ciò significa che in una “semplice” tazza di caffè verde, si può fare il pieno di polifenoli e antiossidanti, utili per combattere i radicali liberi. Ma non finisce certo qui. Grazie alla presenza di sali minerali e vitamine, tra le maggiori proprietà del caffè verde spicca l’effetto lipolitico, che accelera il metabolismo, una decisa riduzione dei livelli di glicemia nel sangue e un effetto antinfiammatorio.

Dopo tutte queste premesse, perché non fare il pieno di caffè verde?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*